Santa Maria dei Fiori

Lavanda

Lavandula angustifolia

  

Abbiamo scelto di dedicare due ettari di terreno alla coltivazione di Lavandula officinalis C. (Lavandula angustifolia M.) per le sue proprietà officinali.

Coltiviamo Lavandula officinalis e non ibridi di lavanda (come ad esempio il “lavandino”)  perché fornisce l’essenza più pregiata e di alta qualità. Il nostro scopo infatti è quello di ottenere prodotti di qualità più che una produttività elevata.

È stata piantata in primavera (Aprile 2017) secondo il metodo della propagazione per talea.

Le talee vengono tagliate da piante di 2-3 anni di vita.

Cure: la coltivazione e la concimazione avvengono secondo i criteri dell’ agricoltura biologica perché vogliamo rispettare i ritmi naturali della pianta. Già di per sé la pianta non necessita di specifiche cure e i concimi e gli ammendamenti necessari vengono concordati di anno in anno con l’ente certificatore biologico.

Durante la crescita della Lavandula officinalis cerchiamo di proteggerla dalle piante infestanti eliminandole a mano attorno ad ogni singola pianta  e con i macchinari tra le singole file. Infine la raccolta dei fiori permette di rinvigorire la pianta stessa.

La pianta fiorisce a seconda delle condizioni climatiche tra Giugno e Luglio. Successivamente i fiori vengono raccolti di mattina per mantenere tutte le proprietà essenziali della pianta. Nelle 24h successive la parte verde (fiori e foglie) raccolta viene distillata per corrente di vapore dalla cui distillazione si ottengono due sostanze:

OLIO ESSENZIALE: ricco di elementi liposolubili e numerose proprietà;

IDROLATO DI LAVANDA: ricco di elementi idrosolubili con proprietà toniche e rinfrescanti;

Condividi: